logo-onestamente-470x430

Nasce l’idea Onestamente.net

logo-onestamenteIl carrozzone va avanti da sé
con le Regine, i suoi fanti, i suoi Re…
Ridi buffone per scaramanzia
così la morte va via…”

[da il Carrozzone di Renato Zero]

Ancora poche ore è comincerà le sue trasmissioni web il sito “Onestamente.net” : L’Onestà esce dall’anonimato.

Soltanto due saranno le categorie principali: gli ONESTI da una parte, i DISONESTI dall’altra. Del resto, l’Italia sta morendo per mancanza di Cultura. Io, ONESTAMENTE, non la voglio veder morire.

I recenti fatti di cronaca che hanno per oggetto l’associazione mafiosa di stampo politico insegnano che non c’è più la garanzia di nulla e a dover essere ripristinati non sono i diritti acquisiti dei vitalizi – e di conseguenza le spettacolarizzazioni televisive di Giletti – quanto i diritti violati dell’uomo.

Perchè in questa Società decisamente corrotta, connivente, assetata di denaro, di sangue e di potere manca il rispetto fondamentale del diritto che è nella natura dell’uomo.

La Costituzione oggi è diventata un pro-forma ed è davvero strano che non sia stata dismessa per irriverenza e mancata generosità nei riguardi della classe politica “arraffona”, “affarista” che è da anni ed anni a capo della maggioranza decisa come di turno.

A pensarci bene ogni Paese che ha radici profonde nella Cultura che lo contraddistingue sa bene che lo Stato è una complessa macchina che è stata pensata per andare avanti da Sè e sulla quale possono salire tutti per fare , disfare, creare, innovare il proprio mondo – quello che è capace di riunire – forte delle proprie potenzialità, delle risorse a disposizione e la sensazione è che questa complessa macchina sia andata avanti veramente senza l’intenzione seria di raggiungere una meta ben precisa: la piena autonomia dei propri cittadini che tra ONESTI e DISONESTI prova a saltare il fosso del tempo generando posteri.

Gli ONESTI sono le persone che incontri tutti i giorni e riconosci guardandole negli occhi segnati dal disagio che vivono sulla propria pelle : Cartelle di EQUITALIA, MANCANZA DI LAVORO, MUTUI NON PAGABILI, PIGNORAMENTI, TASSE, BALZELLI VARI, che mai chiederebbero aiuto al prossimo pur di non fare una brutta figura. Ciò sapendo di essere vittima di un INGIUSTIFICATO ARRICCHIMENTO.

I DISONESTI sono coloro i quali, in barba alla Costituzione, si arricchiscono in modo non giustificato oltre il dovuto, magari dopo essere stati eletti grazie ad una legge elettorale illeggitima.

Il termine INGIUSTIFICATO ARRICCHIMENTO è un termine chiave ed è stato il primo termine che ho imparato studiando alle superiori il Diritto. Quando lo pronunci, senza soluzione di continuità, come se fosse un mantra, ti infonde sicurezza.

Sarà che la parola Mantra deriva da due parole sanscrite, “Man” che significa “mente” e ” Tra” che significa “strumento “. Quindi, letteralmente, Mantra significa strumento per la mente. Un detto dei Veda, antichissima raccolta di Testi Sacri appartenenti alla civiltà Indù, afferma : ” La parola è l’essenza dell’Umanità “.

E le parole concetto “ingiustificato arricchimento” nel suo essere conseguenza di un fatto che provoca l’impoverimento di una persona e il relativo arricchimento di un’altra non solo tolgono parole all’Umanità ma la costringono a soccombere.

Basta guardare la vita di tutti i giorni che ci gira attorno o sta lì dentro al nostro specchio per capire che, di questi tempi, a decidere se sia giustificato o ingiustificato l’arricchimento di chi esige multe, sanzioni, oltre il parametro di ciò che è definito (per legge) strozzinaggio dipende solamente dalla linea legislativa di demarcazione che definisce dove sta il lecito e dove l’illecito facendo decadere il buon senso e, di conseguenza, quello che è il comportamento logico di giustizia che il Codice Civile sa bene essere quello “del buon padre di famiglia“.

Uno stato che ti raddoppia le sanzioni per punirti, che ti toglie i beni, ti pignora i conti correnti bancari o permette a società terze di farlo senza entrare nel merito delle singole questioni (e solo perchè l’imperativo è punire) sa bene che non potrà mai essere un buon padre e mai concederà l’opportunità di rimediare.

Ne consegue che gli ONESTI quando sei per strada li riconosci anche perchè li vedi correre, sempre più fiaccamente, smarrendo sogni, tra un muro di gomma e l’altro, tra l’umanità e la disumanità di chi sono costretti ad incontrare per risolvere e/o per difendersi.

Ci siamo forse dimenticati che tutto ciò che l’Umanità pensa e diventa in ultima analisi, è determinato dall’espressione di idee e di azioni attraverso la parola, la scrittura, attraverso la capacità di impresa, di accedere al credito, di rimediare ai propri errori. Ed è noto che le idee rimangono tali fino a quando non vengono create attraverso il potere della parola grazie anche ai sogni che quelle idee hanno generato.

Sarà per questo che un popolo, quando lo si vuole distruggere, non può non essere castrato nei propri sogni.
Non penso che il tentativo di castrazione sia determinato da una premeditazione lucida, credo piuttosto sia figlia di una inerzia. L’inerzia generata dalla credenza che arraffare oggi sia meglio che arraffare domani e che il carrozzone possa andare avanti da sé a prescindere dall’indebitamento collettivo causato dalla corruzione in uso alle varie caste, dai vitalizi, dalla decisione di non prendersi cura veramente di chi soffre, di chi potrebbe davvero fare qualcosa.

Si continua a parlare di disoccupazione giovanile, di Job Acts, e ovviamente nulla più racconta delle generazioni fantasma, spesso over 40, che hanno perso o stanno perdendo il lavoro.

Bella la vità, dicevi tu,
e t’ha imbrogliato e t’ha fottuto, proprio tu!!!
Con le regine , con i suoi Re
il carrozzone va avanti da sé”

 

About Redazione

Foto del profilo di Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Protected by WP Anti Spam